News News

Opera Universitaria prosegue la sua linea di sostegno verso gli studenti dell’Ateneo trentino, colpiti dall'emergenza sanitaria ancora in corso

È stata approvata oggi in Consiglio d’Amministrazione la delibera con la quale si assegnano 10 pasti gratuiti agli studenti beneficiari di borsa di studio per l’anno accademico 2019-2020 e per studenti beneficiari di borsa di studio per l’anno accademico 2020-2021, la cui graduatoria sarà pubblicata entro la fine del mese di ottobre.

L’intervento avrà un valore complessivo individuale fino ad un massimo di € 49,00 e interesserà, secondo le stime di Opera universitaria, circa 3.135 studenti.

Tale beneficio sarà fruibile nei mesi di ottobre e novembre attraverso l’utilizzo di appositi buoni pasto che saranno distribuiti, a partire dal 5 ottobre, presso la residenza Mayer e al Sanbàpolis (sportello di Opera Universitaria).

Spiega la presidente Frigotto: “Ci troviamo in una fase molto delicata. La ripresa delle attività e dei servizi legati al Diritto allo studio è un dato sicuramente positivo per l’Università e per tutta la città, che vediamo pian piano ripopolarsi e prendere vita. È necessario, però, continuare a supportare la ripartenza attraverso interventi mirati, capaci di rispondere ai bisogni puntuali degli studenti e dunque di garantire la sostenibilità dei nostri servizi. Ci auguriamo che questo intervento, pur nella sua semplicità, possa dare un impulso alla presenza degli studenti nelle nostre mense e, in generale, alla vita universitaria nel suo complesso”.


Download Download