News News

Contagi ieri in lieve calo. In arrivo un archivio centralizzato delle persone in quarantena

La giornata di ieri – lunedì 23 marzo – ha fatto registrare 131 nuovi contagiati, un numero in lieve calo rispetto alla giornata precedente (domenica erano stati 173), e 6 decessi. Il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti ringrazia tutti i trentini e coloro che risiedono sul territorio provinciale perché “la mobilità si è quasi azzerata”, segno che le persone hanno capito l’importanza del sacrificio che è stato loro richiesto, rinunciando alla mobilità, se non per ragioni strettamente necessarie, e in molti casi anche al lavoro.

Al termine di un confronto con la Protezione civile nazionale è stato inoltre deciso di  accogliere in Trentino altri due pazienti dalla Lombardia, per un totale di quattro.

La Provincia ha annunciato la volontà di creare un archivio centralizzato delle persone in quarantena, per facilitare i controlli ed impedire atteggiamenti disinvolti e rischiosi per la comunità. Rinnovato l’invito anche ai medici in pensione di tornare a mettere le loro capacità al servizio della comunità.

Il dottor Antonio Ferro ha spiegato che la normale influenza stagionale ha concluso la sua fase e quindi se una persona mostra ora sintomi influenzali è molto probabile si tratti di Coronavirus.

Per segnalazioni e richieste di informazioni l’invito è sempre ad utilizzare il numero verde 800.867.388  e il 112 per le emergenze; bisogna portare pazienza perché in questa fase la risposta al telefono potrebbe essere non immediata.

Informazioni a cura della PAT. Info aggiornate: https://www.ufficiostampa.provincia.tn.it/CORONAVIRUS-Aggiornamenti-e-comunicazioni

Per seguire in diretta la conferenza stampa giornaliera della Provincia e dell’Azienda sanitaria collegarsi alla pagina Facebook della P.A.T. https://www.facebook.com/provincia.autonoma.trento/


Download Download