Servizio di mediazione Servizio di mediazione

Si è più volte detto che l’apertura della nuova residenza universitaria in San Bartolameo costituiva per l’Opera un’autentica sfida, in quanto l'avrebbe impegnata a dispiegare modalità, capacità organizzative e gestionali di dimensioni mai prima sperimentate.

La “sfida” ha comportato anche l’introduzione di una nuova figura professionale - e dei relativi Uffici e funzioni - che è stata definita: “mediatore culturale e della comunicazione”,figura di riferimento per tutto quanto attiene a problematiche di convivenza, di accesso ai servizi, di rapporto con l’Opera Universitaria e di relazione con il territorio.

A diversi anni dall'istituzione, il rafforzamento della funzione ci impone nuove e sempre più qualificate e qualificanti azioni che possano consolidare questo importante e innovativo Ufficio disponibile per tutti gli studenti che afferiscono all'Opera e all'Ateneo.

Diversi progetti puntano all'approfondimento della tematica dell'inclusione, della tolleranza, della comprensione di modelli e stili culturali differenti.

Da due anni si fa supporto all’Ufficio controllo residenze con un corso di formazione ad hoc per gli studenti 150 ore impegnati nel controllo ordinario e straordinario e di fine assegnazione.

Importanti rapporti privilegiati con il Dipartimento di Scienze della Cognizione e della Formazione dell'Università hanno fatto conoscere e interloquire gli studenti fra loro e li hanno informati sulle opportunità offerte dalla rete del sistema universitario a favore del benessere dello studente stesso.

L'ufficio Mediazione è punto di riferimento anche degli operatori che, a vario titolo, intervengono in quelle che possiamo riassumere relazioni umane.

via della Malpensada, 90
tel. (+39) 0461.217418 - mediazione@operauni.tn.it

Orario apertura:
lunedì e mercoledì dalle 14 alle 16 
martedì, giovedì e venerdì dalle 10 alle 12